Cassano “sentenzia” Leao.

0
273

Per la stella rossonera arrivano critiche dal ex giocatore, ecco le sue dichiarazioni. Tiene sempre banco in casa Milan il momento di Rafael Leao, tra rendimento in campo e calciomercato.

Come noto, il club rossonero non ha ancora trovato l’accordo per il rinnovo del contratto in scadenza nel 2024. E a far discutere sono anche le recenti prestazioni del portoghese, lontano parente dal Leao ammirato nella passata stagione e assoluto protagonista nella cavalcata scudetto.

Intervenuto nel corso della ‘Bobo TV’, Antonio Cassano si è espresso così facendo il confronto con Dusan Vlahovic: “Metto una fiche più su Vlahovic che su Leao.

È stato pagato tanto e ha preso tanto, invece l’altro non ha dimostrato niente e vuole tantissimo. Dusan in 4 mesi ha fatto 17 gol e dimostrato, anche se l’hanno pagato tanto e gli danno tanti soldi, invece Rafa ha fatto vedere 4 mesi in 3 anni e mezzo.

È un dato di fatto. In Vlahovic vedo qualcosa di più, però nessuno dei due può diventare un campione di prima fascia o anche di seconda. Non intravedo un futuro da campioni per loro. Perché questi vogliono essere pagati come campioni senza esserlo?”.

Tra Vlahovic e Leao, dunque, l’ex attaccante rossonero sceglie il bomber della Juventus e stronca il portoghese.

“Vlahovic ad oggi ha dimostrato più di Leao, non dimentico quello che ha fatto alla Fiorentina. Ha un potenziale maggiore di Leao in lui per un certo periodo ho notato cattiveria, voglia di allenarsi, di correre dietro gli avversari, di voler migliorare e di assumersi delle responsabilità. Adesso lo vedo un po’ cupo. Non hanno lo stesso problema, ma sono in grande difficoltà entrambi”.