in

Duello Milan-Napoli, tutta colpa di Osimhen

Senza Olivier Giroud, il Milan fa una fatica immensa a trovare la via della rete. E’ un dato di fatto che le alternative al francese stanno enormemente deludendo.

Divock Origi, arrivato a parametro zero, in estate, non è riuscito a lasciare il segno, e al 23 marzo i gol segnati sono stati solamente due, entrambi a San Siro, il primo contro il Monza, il secondo contro il Sassuolo. Davvero troppo poco per uno dei giocatori più pagati della rosa rossonera. Non fa certo meglio Ante Rebic, che dopo la doppietta all’esordio contro l’Udinese, ha segnato solo un’altra volta nel match di Empoli. Così il reparto offensivo, vista l’indisponibilità di Ibra, è rimasto aggrappato a Olivier Giroud e Rafael Leão. In estate, inevitabilmente, bisognerà correre ai ripari.

Caccia al bomber
Paolo Maldini e Frederic Massara sono consapevoli di cosa serve e stanno setacciando il mercato alla ricerca del profilo giusto. Serve un nuovo bomber, giovane, che possa garantire goal e faccia guardare al futuro con ottimismo. Non si può più rimandare e sperare che Giroud riesca a reggere tutto il peso dell’attacco da solo. Serve ben altro.

In questi giorni così si sono fatti con insistenza i nomi di Retegui, che stasera vedremo all’opera con la maglia della Nazionale, ma anche di Balogun e Okafor. Ma le idee sul tavolo della dirigenza rossonera sono davvero tanti e almeno un paio di questi potrebbero portare allo scontro frontale Milan e Napoli.

Le due squadre si affronteranno alla prima giornata, dopo la pausa per le nazionali, prima di giocarsi la qualificazione in semifinale di Champions League, con due sfide ad alta tensione.

Sfida totale al Napoli
Ma come detto, Milan e Napoli potrebbero affrontarsi sul mercato. Gli azzurri, infatti, a fine stagione, potrebbero perdere il loro bomber. Victor Osimhen sta facendo troppo bene per passare inosservato in giro per l’Europa.

Così i grandi club si stanno preparando per far follie. Ad un’offerta da 150 milioni di euro, difficilmente Aurelio De Laurentiis direbbe di no: ecco perché gli azzurri stanno cercando un’alternativa di valore e i nomi sul tavolo – riportati dal Corriere dello Sport – sono profili che da tempo sono sul taccuino del Diavolo: a partire da quel Jonathan David del Lille, che è finalmente pronto a fare il salto di qualità.

Si parla di una valutazione sui 40 milioni di euro ma potrebbe servire qualcosa in più, con la concorrenza dei club inglesi.

Tra i giocatori che piacciono tanto a Giuntoli, poi, c’è anche Rasmus Winther Hojlund. Il centravanti dell’Atalanta è tra i preferiti dei tifosi ma i bergamaschi, da sempre, sono una bottega cara.

Piacciono agli azzurri anche Beto e Laurienté, anche loro, in periodo diversi, accostati al Diavolo. Milan e Napoli, dunque, potrebbero ritrovarsi a sfidarsi anche sul mercato

Written by E.T.

Cambia tutto Leao mette nei guai l’attacco del Milan

Dall’Empoli Maldini punta il nuovo terzino e trequartista.