Scelta a sorpresa, deciso il futuro di Leao non si torna più indietro

0
14733

Arrivano certezze sul futuro del portoghese.

Firma o non firma? Quello che farà Rafael Leao rimane un mistero. Ma più passa il tempo e più sembra difficile pensare che possa siglare il rinnovo di contratto con il Milan. La sensazione è che siano davvero elevate le possibilità che lasci la maglia rossonera nella prossima finestra estiva del calciomercato.

Paolo Maldini e Frederic Massara sono cautamente fiduciosi sulla riuscita di questa trattativa. Quando hanno parlato pubblicamente non si sono dimostrati arrendevoli, pur ammettendo che non c’erano stati passi avanti. È veramente complicato giungere a un accordo, dopo mesi di negoziazioni le parti sono distanti ed è normale che serpeggi il pessimismo tra la tifoseria.

Rinnovo Leao-Milan: gli ultimi aggiornamenti
Il Milan si è spinto a offrire un contratto da 6,5 milioni di euro netti annui più alti 1,2 milioni di bonus. Una proposta davvero ricca e che testimonia la volontà del club di puntare su Leao.

Nonostante i tanti soldi messi sul tavolo, l’entourage del portoghese continua a pretendere uno stipendio da 7,5 milioni netti a stagione. Una richiesta giudicata eccessiva dal Milan.

Senza dimenticare che sullo sfondo c’è anche il famoso risarcimento che il giocatore deve corrispondere, in partecipazione con il Lille, allo Sporting Lisbona per i noti fatti del 2018. Si tratta di circa 19,5 milioni, interessi compresi.

In questo momento è tutto in standby e non bisogna escludere che tutto possa essere risolto, in un verso o nell’altro, solo al termine stagione. Solo allora si saprà se il Diavolo disputerà la prossima Champions League, un fattore che può incidere nella scelta di Rafa. In ogni caso, prima della fine di giugno la dirigenza vuole scrivere la parola fine sulla vicenda.

Cessione a quale prezzo?
Il Milan non può permettersi di perdere Leao a parametro zero nel 2024, anno di scadenza del contratto. Senza rinnovo, l’obiettivo sarà quello di venderlo al prezzo più alto possibile. Impossibile immaginare un incasso da 100 milioni o più (la clausola di risoluzione è fissata a 150).

Molto dipenderà anche dal rendimento del portoghese nei prossimi mesi. Nel 2023 è stato abbastanza negativo finora, il club spera in un rilancio che possa essere utile sia per i risultati sportivi della squadra. Se Rafa tornerà a esprimersi ai suoi massimi livelli, è realistico pensare che il Diavolo possa ricavare 70-80 milioni da una eventuale vendita in estate.