Il Milan sembra che abbia le spalle al muro dopo quest’offerta! Il mercato si è appena concluso e il Milan ha speso molto per rinforzare la propria rosa in tutti i reparti.

L’unico sacrificio, in termini di cessioni, è stata la partenza di Sandro Tonali in direzione Newcastle, per la cifra monstre di 70 milioni.

Per il resto il club rossonero ha resistito agli assalti di tutti gli altri top in rosa, con l’obiettivo di dare anche continuità e di lasciare a mister Stefano Pioli più certezze possibili.

Nonostante i tanti interessamenti dai top club, la società ha saputo blindare i giocatori chiave come Mike Maignan, ma anche Rafael Leao e Theo Hernandez. Per quest’ultimo però, sembra proprio che gli assalti dall’estero siano solo stati rimandati.

Il terzino francese aveva rinnovato circa un anno e mezzo fa e ora il suo contratto scade nel 2026.

Inoltre il ragazzo ha sempre dichiarato di trovarsi molto bene al Diavolo, ma come già visto con Tonali, questo può contar poco quando poi arrivano offerte davvero molto importanti e difficili da rifiutare, sia per il club che per il giocatore. E in effetti c’è un club che sta già valutando il suo ingaggio per la prossima stagione.

Il PSG non molla Theo Hernandez e prepara un nuovo assalto

Questo club, come riportano i media, è il Paris Saint-Germain. Con l’arrivo in panchina di Luis Enrique la società parigina ha fatto una rivoluzione in estate con l’addio di Lionel Messi e Neymar e sta già studiando il piano per rinforzare la squadra per l’anno prossimo.

Nel ruolo di terzino sinistro è tra l’altro arrivato proprio il fratello di Theo, Lucas Hernandez, trasferitosi dal Bayern Monaco per 40 milioni di euro.

Ciò nonostante, il PSG ha puntato il laterale mancino del Milan ed è pronto a mettere sul piatto anche più di 60 milioni per potarlo sotto la Torre Eiffel. In tal caso si rinnoverebbe il ballottaggio con il fratello Lucas, che già c’è con la nazionale francese.

I parigini vogliono un calciatore che dia delle garanzie importanti in quel ruolo perché sembra che il tecnico non consideri Nuno Mendes un punto fermo della sua squadra.

C’è quindi da aspettarsi un altro attacco del club francese per arrivare al classe 1997, che nel frattempo è però pienamente concentrato sul progetto Milan.