Milan scatenato: Zirkzee e tre colpi per lo scudetto!

0
14

Milan: Rinnovi e rinforzi in vista dell’estate. La stagione del Milan è entrata ormai nella fase più calda. Effettuato il sorpasso in classifica alla Juventus, ora l’obiettivo concreto in campionato è quello di mantenere il secondo posto in classifica fino alla fine, senza dimenticare il percorso in Europa League ancora aperto e nella fase clou.

L’attuale posizione in Serie A sembra già proiettare il Milan alla prossima Champions League, obiettivo che consente anche alla dirigenza meneghina di iniziare a lavorare con anticipo su quelle che saranno le mosse per la prossima estate.

Quattro i ruoli prioritari da andare a potenziare nella prossima sessione di calciomercato, che potrebbe andare ancora a potenziare e rinnovare il Diavolo per provare ad accorciare il gap con l’Inter.

L’edizione odierna di ‘Tuttosport’ fa il punto della situazione attraverso una serie di nomi, ed a partire dalla priorità del centravanti con il post Giroud che potrebbe arrivare dall’Italia con il solito Joshua Zirkzee sempre accostato ai rossoneri.

Attaccante tecnico e completo che a Bologna ha trovato il suo exploit. Servirà una cifra importante, così come non si parlerebbe di meno di 50 milioni per profili come quelli di Sesko, Gimenez e Gyokeres, alternative ad alto budget.

Al netto della priorità centravanti, il secondo ruolo da potenziare riguarda la mediana, dove oltre ai vari Reijnders, Loftus-Cheek e Bennacer servirebbe un giocatore fisico che favorisca filtro e fase difensiva.

A tal proposito emergono i profili di Khephren Thuram e Youssouf Fofana, fermo restando che il Milan potrebbe andare a caccia di qualche esubero ‘alla Loftus-Cheek’ della scorsa estate.

Chiudono il quadro il ruolo del centrale di difesa, utile sia per svecchiare, vista la carta d’identità di Kjaer, che per dare nuova forza visto il rendimento di Kalulu, e il ruolo del vice Theo Hernandez.

Per il difensore piace anche Badiashile che col Chelsea ha giocato poco, mentre a sinistra non resterà Ballo-Tourè di rientro dal prestito, e servirà un’alternativa di ruolo rispetto a quanto fatto quest’anno.