Cambia destinazione!

0
5827

Il giocatore non convince. Pronta la cessione.

Non sempre le traiettorie dei giovani calciatori, considerati dei veri e propri talenti sportivi, riescono ad essere lineari e dritte verso i successi personali. Lo sa bene un ex giovane prospetto del Milan.

Un calciatore straniero che, una volta approdato in rossonero, sembrava aver tutto per sfondare nel giro di pochi anni. Ma le ultime notizie non sembrano essere idilliache per lui.
Stiamo parlando del giovane norvegese Jens-Petter Hauge.

Esterno offensivo che il Milan pescò dal Bodo/Glimt nell’estate 2020, dopo una grande prestazione del talentuoso calciatore proprio contro i rossoneri in Europa League.

Hauge non convince neanche in Germania: è vicino alla cessione

Hauge è sicuramente un ottimo talento. Un attaccante brevilineo, che ama partire dalla corsia di sinistra, per scatenarsi con le sue armi migliori: la velocità e l’ottimo piede destro.Il Milan, dopo una stagione da comprimario in Serie A, ha scelto di cederlo all’Eintracht Francoforte.

Prima in prestito, poi con il riscatto eseguito per ben 12 milioni di euro. Una plusvalenza importante, dato che nel 2020 Paolo Maldini lo strappò dal campionato norvegese per soli 4 milioni. Ma la sua esperienza in Germania sembra non essere stata brillante come nelle iniziali previsioni.

Hauge lo scorso anno ha giocato abbastanza, con 36 presenze stagionali, ma segnando soltanto tre reti. Poco per un talento di cui si è sempre parlato bene. Per questo motivo il tecnico Oliver Glasner lo sta considerando un esubero, avendo persino scelto di non convocarlo nelle prime uscite stagionali.

Vicina una nuova cessione dunque per Hauge. L’Eintracht ha deciso di mandarlo in prestito in Belgio, precisamente nel Gent. Un’opzione che potrebbe far bene al classe ’99, il quale avrà l’occasione di mettersi in mostra sperando finalmente di esplodere.

I tedeschi in passato hanno fatto lo stesso con gente come Kamada e Tuta, ceduti in prestito in Belgio per poi diventare oggi titolarissimi del Francoforte. Il Milan, viste le notizie che arrivano su Hauge, è convinto di aver fatto dunque la scelta giusta a sacrificarlo nel 2021 per ottenere una forte plusvalenza.

Anche dopo la cessione il padre del calciatore è rimasto un tifoso rossonero.