Arrivano notizie sui rischi del Diavolo sulla cessione del Club.

0
837

Ultima ora, arrivano notizie dalla procura per le decisioni prese.

Presunta appropriazione indebita. Con questa ipotesi di reato è stato aperto un fascicolo dalla Procura sulla cessione del Milan (agosto 2022) dal fondo Elliott al fondo Redbird, entrambi americani.

L’indagine è la conseguenza dovuta di un esposto, datato 20 ottobre, dell’ex socio di minoranza nella gestione del club, la Blue Skye (Lussemburgo) che fa capo a Salvatore Cerchione e Gianluca D’Avanzo con il 4,27% delle azioni di Project Redblack la controllante di Rossoneri sport che a sua volta deteneva il 99,93% delle azioni milaniste.

I due hanno già tentato, presso il tribunale civile di Milano, di chiedere il blocco della cessione.

Elliott ai tempi ebbe dal cinese Yonghong Li in cambio del prestito da 330 milioni per acquistare il Milan da Fininvest le azioni del club. Ora Elliott, nel cedere a Cardinale di Redbird il Milan in cambio del prestito di 600 milioni, ha ottenuto garanzie e si presume siano le stesse azioni del Milan.

In buona sostanza i due ex soci, Cerchione e D’Avanzo, usciti dal portone principale della cessione tra i due fondi, vorrebbero rientrare nella partita dalla finestra e lamentano una perdita di garanzia sul finanziamento per oltre 100 milioni di euro ma al momento il Milan non rischia nulla come club.

Nessun rischio di multa o penalizzazione per il Milan.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here